Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Marione.net - Te la do io Tokyo
Downloads | Sondaggi | Cartoline | Giochi | Forum | Chat
» Te la do io Tokyo
» Notizie
» A.S.Roma
» Video
» Cuccioli in attesa...
» Speciali
 
Aggiungi a Linkedin Aggiungi a Facebook! Aggiungi a Digg! Segnala ad un amico via email
 
La Repubblica
(09/01/2017)

La svolta della Roma testarda e matura nel segno di Spalletti

Quando mancavano una manciata di minuti alla fine e Rigoni in fuorigioco terrorizzava Szczesny, è entrato in campo come per mettersi lui stesso davanti alla porta. O per divorare chi non l’aveva fatto. Certo che nella “cazzutissima” vittoria della Roma in casa del Genoa c’è tanto di chi l’ha dipinta così: Luciano Spalletti. Per Strootman è un allenatore duro per un calciatore, un martello la settimana e la domenica in campo. Ma per questo è molto importante per noi. Come a dire che il segreto della Roma di nuovo seconda da sola è tutto o quasi in quella spinta continua: la differenza tra la squadra di un anno fa che non vinceva più e quella di oggi tornata per qualche ora a respirare la scia della Juventus è probabilmente la pressione psicologica costante imposta da quel diavolo di allenatore. Dopodomani sarà un anno esatto da quando l’allora ds Sabatini salì in macchina e raggiunse la Toscana per chiedere a mister Luciano di salvare una squadra allo sbando: “Ho accettato perché non mi piaceva l’andazzo dentro la squadra – dice oggi – dove giocatori forti non davano quello che dovevano“. Un anno dopo la Roma è una bestia che somiglia da morire al suo tecnico, che può godersi pure la vittoria numero 150 sulla panchina giallorossa, anche se gli importerà poco assai.
 
A Marassi Juric aveva maltrattato la Juve, il Milan, la Fiorentina e fermato il Napoli. La Roma s’è presa il banco senza lasciargli nemmeno l’idea di poter uscire vincente. E sfruttando quello che capitava: un autogol ingenuo di Izzo, un mezzo rigore che Rizzoli non ha visto, un miracolo di Szczesny mentre metà squadra era già negli spogliatoi. Ha vinto come forse avrebbe fatto un gruppo più maturo di quanto non sembrassero Nainggolan e soci: “C’era da mettersi gli scarponi da lavoro e l’abbiamo fatto“, la sintesi di De Rossi. Nell’ultimo mese s’è presa i 3 punti quattro volte su cinque subendo solo due gol, uno quello decisivo di Higuain allo Stadium. Oggi la differenza tra Juventus e Roma è quasi tutta lì. I giallorossi quella con il Genoa l’hanno marcata invece giocando con le stesse caratteristiche dell’avversario, fisico, intensità. E affrancandosi pure dal sortilegio che ha trasformato Dzeko: in un mese, il miglior bomber del torneo ora è il più bravo di tutti a cogliere i pali, visto che con quello di Marassi sono già quattro. Ma domenica a Udine, quando perderà per squalifica Rüdiger e De Rossi, Spalletti gli darà fiducia ancora: anche così si allena la testa. Aggiungendo qualche messaggino in conferenza (“Questa squadra è difficile da rinforzare, al massimo possiamo rimpiazzare chi va via“) o puntando l’indice contro i “nemici” giornalisti, perché quando va tutto bene – lo diceva pure Mourinho – un nemico da combattere fa comodo. Quello di Juric invece è un nemico intangibile: la sorte. Che dopo Veloso gli toglie Perin: rottura del crociato sinistro, nove mesi dopo il destro. L’anno nuovo ha prodotto un Genoa vecchio: non anagraficamente – età media di 25 anni al via, meno di 22 il tridente – ma in termini di risultati. Quarto ko consecutivo, quinto in serie contro la Roma. Martedì arriverà un centrocampista, promette Preziosi: forse il brasiliano Gabriel. Difficile basti per cambiare l’aria che tira.

M. Pinci


Notizie correlate
» 29/04/2017 - (La Repubblica) Strootman: “Resto e spero che ci sarà anche Spalletti”
Ripartire dal derby di andata, facendo finta...
» 28/04/2017 - (La Repubblica) Raggi, visita a sorpresa nell’area di Tor di Valle. E spiazza pure Parnasi
Ormai si potrebbe soprannominare “Tour di...
» 28/04/2017 - (La Repubblica) Dzeko punta Totti: caccia al gol 26 contro i cugini
Dalla rabbia di Pescara al derby, il passo...
» 27/04/2017 - (La Repubblica) Totti e il derby: “In campo al 101%”. Monchi si insedia
Potrebbe essere il suo ultimo derby. Lo vivrà con degli scarpini...
» 27/04/2017 - (La Repubblica) Totti a un passo dalle decisioni sul futuro: il ritiro non è più così scontato
Il trono un po’ kitsch da ottavo re di Roma non sembrava...
» 26/04/2017 - (La Repubblica) La Roma multa Dzeko per il gestaccio e Spalletti lo perdona
Multa e caso subito chiuso. La Roma si affretta...
» 25/04/2017 - (La Repubblica) La Roma chiude la festa del gol. Il Pescara di Zeman saluta la A
La Roma si è presentata al suo nuovo architetto...
» 25/04/2017 - (La Repubblica) Il poker della Roma manda Zeman in B. Monchi ora è ds
Battere il Pescara e riportarsi a più quattro...
» 24/04/2017 - (La Repubblica) L’occasione d’oro della Roma: Spalletti, si riapre uno spiraglio
C'è stato un momento, nel pomeriggio di sabato...
» 24/04/2017 - (La Repubblica) Vittoria a Pescara, il diktat di Spalletti: «Non si può mollare»
Il pareggio del Napoli, bloccato sul 2-2 dal Sassuolo...

 

Benvenuto su Marione.net - Il sito ufficiale di Marione e della Trasmissione Te la do io Tokyo - A.S. Roma Ascolta la trasmissione, a Roma sui 101.5, a Latina e provincia sui 96.0, a Frosinone sui 101.2, a Subiaco sui 102.0

E-mail in DIRETTA con TE LA DO IO TOKYO! Ebbene sì!!! Potete spedire le e-mail durante le 4 ore di trasmissione! Linea diretta VIRTUALE con 'TE LA DO IO TOKIO'! L'E-MAIL E': diretta@marione.net

C'è qualcosa che vorresti vedere su questo sito? Una nuova sezione? Le tue foto? Un gioco che hai realizzato? O una cartolina? Scrivici, siamo pronti a realizzare quasi tutti i vostri desideri!! :-) webmasters@marione.net

AVVISO AI NAVIGANTI Grazie di cuore per tutto ciò che ci state inviando. Cercheremo di utilizzare le cose più carine...! Vi ricordiamo inoltre che gli interventi più belli in chat o nel forum saranno segnalati. Cosa aspettate dunque? Diteci la vostra!
Marione.net - Te la do io Tokyo
   Cookie policyPrivacy Copyright © 2000-2017 Marione.net
VIDEO
05/12/2016
lazio - Roma 0-2 raccontata da Guido De Angelis
05/12/2016
Antonio Giampaoli - Bella sta città quando la Roma vince il derby | lazio - Roma 0-2
05/12/2016
La Roma incontra i suoi tifosi prima del derby - Curva Sud Roma
Scarica l'App per iPhone di Te la do io Tokyo
Gli Sponsor di Te la do io Tokyo
Pescheria Bezziccheri
Buzzonetti Ascensori
CLASSIFICA
Juventus 83
A.S. Roma 75
Napoli 71
Lazio 64
Atalanta 63
Milan 58
Fiorentina 55
Inter 53
Torino 48
Sampdoria 45
Udinese 43
Cagliari 38
Chievo 38
Sassuolo 36
Bologna 35
Genoa 30
Empoli 29
Crotone 24
Palermo 16
Pescara 14
CUCCIOLI IN ATTESA...


 


powered by Romavirtuale.com